GREEN PISTONS

LE FOTO

01 Il paddock.
02 I primi tre, da destra; Planet, Botturi e Casartelli.
03 Il diffile tratto tipo indoor; in azione è Alberto Bonafede.
04 Alessandro Botturi in derapata.
05 Peroni e Corradin di ottimo umore.
06 Il podio per la coppa delle Dame con Serena Ghione, Elisa Caronni e Barbara Bolognesi.
07 Pietri Miccheli (il secondo da sinistra) ex crossista delle Fiamme Oro, vincitore tra le moto d’epoca davanti a Mario Corbeglio e Tiziano Pozzi.
08 Trofeo Missoni per Alessandro e Lorenzo Corradin.
09 I mini del Cairatese con la presidentessa Patrizia Colombo.

27 APRILE 2014

ENDURO

SUCCESSO DI MASSA ALLA XV GREEN PISTONS – TROFEO PROGRIP 2014
PISTONI SEMPREVERDI
DALL’UFFICIO STAMPA GREEN PISTONS 2014
Cassano Magnago incorona il re del Green Pistons 2014 : è il francese Fabien Planet su Sherco-CH racing
Applauditi Botturi (2° su Husqvarna), il varesino Di Luca (3° su Sherco) e la famiglia Corradin (Trofeo Missoni).
Ovazioni alla campionessa Serena Ghione, al veterano Pietro Miccheli e ai ragazzi del minicross Cairatese.
Il XV Trofeo Green Pistons parla straniero. E’ accaduto nel 2009 con la vittoria del francese Antoine Meo sull’allora varesina Husqvarna 250 4 tempi CH Racing. Il team di Albizzate della famiglia di Roberto e Fabrizio Azzalin è tornato a vincere ma stavolta con la moto francese Sherco e il pilota di St.Etienne, Fabien Planet, 32.enne, tre volte campione transalpino enduro e protagonista del Mondiale Enduro 2014.  Sul palco delle premiazioni del XV Green Pistons – Trofeo Progrip a Cassano Magnago è tornata a risuonare la Marsigliese, inno nazionale francese: grazie alle ottime doti di leggerezza ed agilità della Sherco 300 2T, il transalpino ha avuto la meglio sul terreno scivoloso e fradicio di pioggia sul campione italiano motorally 2013, Alessandro Botturi su Husqvarna FE 450 4T del team CF racing: il massiccio pilota di Lumezzane ha dato spettacolo con acrobazie d’alta scuola migliorando nettamente i tempi nei due passaggi cronometrati ma ha dovuto soccombere su un terreno di gara favorevole sia alla moto sia al pilota francese. Terzo assoluto per il 22.enne di Varese Casbeno, Andrea Di Luca, pure lui su Sherco 300 2T del team Thommy Racing : ha impressionato il numeroso pubblico accorso alla speciale show in località Sant’Anna di Cassano: Di Luca è apparso veloce e grintoso e, dopo l’asportazione della milza in seguito ad una caduta nel 2013, oggi è un pilota vincente sui terreni più difficili.
Il varesino ha preceduto di poco il vincitore 2013, il 34.enne bresciano Maurizio Casartelli su Honda 250. Applausi a scena aperta per il campione della Coppa Italia enduro 2013, Alessandro Corradin, 25.enne di Cassano Magnago, quinto assoluto e, in coppia con papà Lorenzo, vincitori del Trofeo Missoni dedicato ai singolari duelli tra famiglie. Sesto assoluto per il valtellinese Riccardo Peroni (Husqvarna FE 350)mentre settimo posto per il vincitore assoluto della prima edizione 2000, il tradatese Roberto Catalano (Ktm).
La Coppa delle Dame è stata conquistata dalla favorita, la torinese Serena Ghione (Ktm), amazzone grintosa ed agile, a suo agio tra le fangaie della valle del Rile e Tenore, abituata ai deserti dei Faraoni: al Green Pistons la preceduto Elisa Caronni e Barbara Bolognesi. Il Memorial Ilario Rustighini, nei boschi di Caronno Varesino, se l’è aggiudicato il francese Fabien Planet.
Ora gli 80 volontari del motoclub Cassano Magnago, Cairatese e dintorni sono impegnati nel programmare la pulizia di boschi e strade sterrate interpoderali, raccogliendo fettucce di plastica dell’evento, ma pure rifiuti solidi d’ogni sorta, gettati da mani incivili che nulla hanno a che fare con centauri e motociclette da fuoristrada.
Ben 400 piloti di 37 motoclub hanno partecipato al Trofeo Green Pistons, cavalcata di oltre 100 km. tra Valle Olona, Seprio, Val Bossa e la brughiera di Malpensa, affrontando sentieri fangosi, guadi non proibitivi e prove d’abilità e velocità cronometrate.
Nonostante un acquazzone mattutino, ad assistere all’evento migliaia di appassionati lungo i 50 km. del tracciato ripetuto due volte tra Oggiona, Solbiate Arno, Caronno Varesino, Sumirago, Albizzate, Mornago: tra loro i dakariani Diocleziano Toia e Filippo Talini e i vertici di Honda HRC nel Mondiale Marathon Cross Country, i varesini Martino Bianchi (general manager) e Filippo Giola (responsabile tecnico). Meravigliosa la kermesse inscenata dai giovani talenti del minicross del motoclub Cassano e Cairatese guidati da Patrizia Colombo, Valentina Italiano e Daniela Carnelli. Lo sport della moto fuoristrada vive un brillante presente grazie anche alle promozioni della federazione FMI, ma conta pure in Lombardia su dinamico futuro grazie ai moto club e ai tanti giovanissimi impegnati nel cross e nell’enduro.

 CLASSIFICA GENERALE  15.GREEN PISTONS 2014 – 1. Fabien Planet (Sherco 300 2T) 2’47″82; 2. Alessandro Botturi (Husqvarna FE 450) a 3″41; 3. Andrea Di Luca (Sherco 300) a 4″50; 4. Maurizio Casartelli (Honda Crf 250 4T) a 7″76; 5. Alessandro Corradin (Husqvarna 350 4T) a 8″05; 6.Riccardo Peroni (Husqvarna 350 4T) a 11″34; 7. Roberto Catalano (Ktm 350 4T) a 13″01; 8.Lorenzo Pastore (Beta 300 2T) a 14″78; 9.Alberto Bonafede (Honda 250 4T) a 15″46; 10 Francesco Montanari (Husqvarna 310 2T) a 15″46; 11 Andrea Molteni (Husqvarna 125 2T) a 15″68; 12. Federico Macchion (Honda Crf 250 4T) a 15″72; 13. Jonathan Pirola (Ktm Exc 125 2T) a 15″79; 14. Maurizio Pigni (Ktm 500 4T) a 16″66; 15. Alberto Di Rubba (Husaberg TE 350) a 17″30.
TROFEO VITTORIO MISSONI (miglior coppia padre/figlio): 1.Alessandro e Lorenzo Corradin in 6’20″13.
CLASSE E1: 1.Maurizio Casartelli (Honda) 2’55″58; 2.Alberto Bonafede (Honda) a 7″48; 3. Andrea Molteni (Husqvarna) a 7″92; 4.Federico Macchion (Honda) a 7″96; 5.Jonathan Pirola (Ktm) a 8″03.
CLASSE E2: 1. Alex Botturi (Husqvarna) in 2’51″23; 2. Alessandro Corradin (Husqvarna) a 5″54; 3.Riccardo Peroni (Husqvarna) a 7″93; 4. Roberto Catalano (Ktm) a 9″60; 5.Alberto Di Rubba (Husaberg) a 13″89.
CLASSE E3: 1.Fabien Planet (Sherco 300) in 2’47″82; 2. Andrea Di Luca (Sherco) a 4″50; 3.Lorenzo Pastore (Beta 300) a 14″78; 4.Francesco Montanari (Husqvarna) a 15″46; 5.Maurizio Pigni (Ktm) a 16″66.
CLASSE MOTO D’EPOCA: 1.Pietro Miccheli (Ktm 250 2T) in 3’10″72; 2.Marco Corbeglio (Swm 125) a 13″35; 3.Tiziano Pozzi (Swm 250) a 23″14;: 4.Mauro Sironi (Swm 250) a 25″41; 5.Marco Pinoli (Swm 125) a 25″41.
TROFEO FEMMINILE: 1. Serena Ghione (Ktm 350) 3’51″38; 2.Elisa Caronni (Gas Gas)a 27″12; 3. Barbara Bolognesi (Ktm) a 27″98.
TROFEO MINICROSS: Filippo Galluppi (2002), Andrea Righetto (2004), Elia Magnoni (2002), Elia Saporiti (2001), Lorenzo Gattico (2000), Fabrizio Dova (2003), Federico Tosini (2004), Jacopo Sinfi (2004).

Filed in: AreaOnOff