SUPERMOTO MONDIALE A OTTOBIANO

Sulla pista South Milano di Ottobiano
SUPERMOTO MONDIALE ED EUROPEO
Testo e foto di Gianfranco Passera
Il mondiale supermoto, dopo la prima in Spagna, ha fatto tappa sulla pista South Milano, a Ottobiano in quel di Pavia, nel week end del 25/26 aprile. ll francese Thomas Chareyre, dopo avere ottenuto la pole, ha dominato le due manche in sella alla sua TM, precedendo in gara1 il ceco Pavel Kejmar e l’austriaco Hollbacher entrambi su Husqvarna; buon quarto il nostro Ivan Lazzarini e un po’ sotto tono il finlandese Mauno Hermunen in sella a una TM gestita da Max Biaggi. Sesta posizione per Andrea Occhini su Honda,per il poliziotto volante Ravaglia una nona posizione su Honda dell’Assomotor, decimo il pilota di Ottomoto, Elia Sammartin, poi Edgardo Borella (12°) caduto in partenza, seguito da Monticelli e il “sempreverde”, scusate il gioco di parole, Max Verderosa in sella ad una Honda gestita dal Team L30 di Lazzarini. In gara2 , a parte il solito Chareye leader indiscusso di giornata, riscossa del finlandese Hermunen 2° al traguardo davanti a Ivan Lazzarini al cui questa buona prestazione non è bastata per salire sul podio; sulla falsariga della prima manche gli altri portacolori italiani: sfortunato Borella caduto anche in gara2. Quindi sul gradino più alto del podio il “cannibale” di giornata Chareye, poi il ceco Kejmar e un corrucciato Hermunen. Passando all’europeo S2 un buon numero di piloti hanno preso parte a questa prova: ben 31 con 12 italiani al via. Anche S2 ha avuto il suo mattatore con pole e successi in entrambe le manche per il tedesco Schmidt su TM e ottima giornata per l’Italia con due piloti sul podio Mattia Martarella e il velocista Gio Bussei; al quarto posto il finlandese Klem tutti su TM. Fra gli altri italiani da segnalare il 6° posto per il portacolori di Assomotor,Fabrizio Bartolini, seguito da Diego Monticelli, mentre una tiratina d’orecchio va data a Yuri Guardalà, ottimo secondo in gara1 ma caduto in gara2 per troppa foga alla guida di una Honda del Team L30 di Lazzarini. Cose che capitano. In conclusione due considerazioni sul tempo nuvoloso con una breve precipitazione finita gara1 del mondiale che non ha pregiudicato il regolare svolgimento delle altre gare. Folto anche il pubblico che ha assistito a questa bellissima manifestazione organizzata al meglio da BPROM FMI e South Milano. Da ricordare che a fine stagione sempre a Ottobiano si svolgerà il Supermotard delle Nazioni,evento da non perdere che ha sempre visto l’Italia tra i protagonisti.

LE FOTO
01 I piloti del Mondiale in attesa del via.
02 Lo stile del velocista Giovanni Bussei.
03 Il mattatore Thomas Chareyre.
04 Ivan Lazzarini e Stefano Borella.
05 Via alla S1.
06 Il podio della S1.
07 Il podio della S2.
08 Cristian Ravaglia
09 Il via all’Europeo.

Filed in: AreaOnOff